Norvegia batte Italia 90 a 42

Risultati in chiaroscuro dall’ultima indagine Istat sulla lettura in Italia, paragonata all’Europa e al resto del mondo occidentale.
Lo studio, presentato a Più Libri Più Liberi 2017, la fiera della piccola e media editoria di Roma, conferma purtroppo l’ultima posizione  dell’Italia con netto distacco da tutti gli altri:
– Norvegia 90%
– Gran Bretagna 86%
– Francia 84%
– Belgio 83%
– Canada 83%
– Svezia 73,5%
– Austria 73%
– Usa 73,0%
– Finlandia 72,7%
– Germania 68,7%
– Spagna 62,2%
– Brasile 56%
– Italia 42%

Ma se leggiamo l’articolo di Giovanni Peresson pubblicato su GdL-online, vediamo che i dati – per fortuna! – sono meno deprimenti di quello che sembrano a prima vista, in virtù della complessità del “pianeta lettura” italiano.
Si assisterebbe invece, secondo Peresson, a una leggera crescita in termini assoluti dei lettori, deboli o forti che siano: oltre 1,5 milioni.
Non male!
Ci auguriamo sia il primo segnale di una inversione di tendenza.
Per il momento, purtroppo, la maglia nera è ben salda sulle nostre spalle…

I nostri partner: